Assolto per non aver commesso il fatto e perché il fatto non sussiste. Cosa fare per richiedere il PdA?

Sono stato indagato 5 anni fa per i reati di ricettazione e pirateria informatica e sono stato assolto con la formula “per non aver commesso il fatto” con sentenza passata in giudicato (la richiesta di assoluzione fu formulata addirittura dal PM); inoltre, sono stato querelato per l’ipotesi di offese ad ausiliare del traffico, ma anche in questa vicenda sono stato dichiarato non colpevole, tanto che il Giudice ha emesso decreto di archiviazione con la formula “perché il fatto non sussiste”. Dati questi presupposti, ho possibilità di conseguire il PDA uso sportivo?

Risposta a cura dell’Avv. Adele Morelli

Se i procedimenti penali enunciati nel quesito si sono definiti con provvedimenti di assoluzione con cosiddetta formula piena, come viene riferito, non parrebbero esservi motivi ostativi al rilascio di un PDA ad uso sportivo. Tuttavia, è necessario che, prima del deposito della domanda di rilascio del PDA presso la Questura, venga effettuato il cosiddetto aggiornamento dei dati al CED del Ministero dell’Interno, inoltrando il modulo reperibile qui: http://www.interno.gov.it/sites/default/files/allegati/forze_di_polizia_mod_1a.pdf al quale andrà allegata la copia conforme dei due provvedimenti di assoluzione.

Avv. Adele Morelli

scuola armieri

Scuola armaioli

Il TIMA è un corso facoltativo di durata triennale di IPSIA Beretta nato per unire il percorso scolastico alle richieste che offre il settore armiero in Valle Trompia.

Approfondisci
banchi di prova

Banchi di prova

Tutte le armi da fuoco dei Paesi aderenti alla CIP sono soggette a collaudo ed a certificazione tramite l'impressione dei Marchi dei Banchi di Prova dei rispettivi Paesi.

Approfondisci
Bando pubblico Work Up - percorsi formativi e tirocini per giovani

Bando pubblico Work Up - percorsi formativi e tirocini per giovani

Comunità Montana di Valletrompia, Civitas, Valli consorzio di Cooperative e Fondazione della Comuni…

Leggi la news