Adempimenti per chi eredita armi

Qualche giorno fa è deceduto un mio caro amico che possedeva delle armi antiche. Le mie domande sono le seguenti

Risposta a cura dell'Avv. Morelli

  • Quanto tempo hanno gli eredi per provvedere a denunciare le armi alla Questura? Anche in questo caso si applica il termine delle 72 ore, sebbene non si tratti di una cessione in senso stretto?

Il termine per effettuare la denuncia di detenzione è, anche nel caso di possesso di arma avvenuto per eredità, di 72 ore dalla acquisizione della materiale disponibilità (quindi da quando gli eredi la rinvengono), come sancito dall’art. 38 TULPS (tale principio viene ribadito dalla recentissima Cass. Pen., Sez. I, n. 51258/2019).

  • Posto che uno degli eredi, che non possiede un titolo abilitativo, vorrebbe detenere le armi antiche, deve provvedere a munirsi di nulla osta?

Sì, per acquisire l’arma/le armi, l’erede interessato deve conseguire l’apposito titolo presso la sua Questura, che può essere alternativamente un porto d’armi (solitamente si chiede il rilascio del porto d’armi uso sportivo, perché prevede minori adempimenti di carattere burocratico) oppure un nulla osta all’acquisto del Questore. Nella prassi gli uffici suggeriscono quasi sempre di richiedere il porto d’armi, che vale sia come titolo di acquisto che di trasporto per 5 anni (il nulla osta all’acquisto, invece, vale solo come titolo di acquisto per quell’arma e non dà altre facoltà); altresì, ultimamente negli uffici è invalsa la prassi di richiedere all’erede che intende intestarsi l’arma/le armi ereditata/e, di produrre una dichiarazione di rinuncia alle armi da parte di tutti gli altri coeredi, onde evitare poi successivi contenziosi in sede civile.  

  • Le armi bianche proprie, nel caso di specie delle sciabole, vanno denunciate?

Sì, le armi bianche proprie (quindi dotate di punta/taglio) sono soggette ad obbligo di denuncia al pari delle armi comuni da sparo, ai sensi dell’art. 38 TULPS. Tale principio è stato di recente ribadito dalla Circ. Min. Interno nr. 557/PAS/U/000644/10171(20) del 17.01.2020 
(https://www.poliziadistato.it/statics/30/applicazione-disciplina-armi-detentori-sciabole-e-spadini.pdf)

Avv. Adele Morelli

scuola armieri

Scuola armaioli

Il TIMA è un corso facoltativo di durata triennale di IPSIA Beretta nato per unire il percorso scolastico alle richieste che offre il settore armiero in Valle Trompia.

Approfondisci
banchi di prova

Banchi di prova

Tutte le armi da fuoco dei Paesi aderenti alla CIP sono soggette a collaudo ed a certificazione tramite l'impressione dei Marchi dei Banchi di Prova dei rispettivi Paesi.

Approfondisci
IWA 2020 - Annullata

IWA 2020 - Annullata

Ci arriva comunicazione ufficiale da parte della Fiera di Norimberga: IWA 2020 è stata annullata. N…

Leggi la news