PdA per difesa al titolare dell'armeria

Sono armiere da oltre 13 anni e vorrei chiedere il Porto d'Armi per difesa personale. Avete consigli su come impostare la documentazione per richiederlo? 

Risposta a cura dell'Avv. Adele Morelli
 
Ai sensi dell'art. 42 TULPS, per conseguire una licenza di PDA per difesa personale, occorre dare prova delle ragioni per cui si necessita di portare sempre con sé l'arma (si è esposti al rischio di attentati alla propria incolumità o ai propri beni per ragioni professionali, di ambiente in cui si opera, per aver già in passato subito aggressioni, etc.); nella prassi, accade spesso che l'essere titolari di un'armeria, luogo ove è presente un certo quantitativo di armi e munizioni ossia beni notoriamente appetibili per i malviventi, venga ritenuta ragione valida per il rilascio di un PDA per ragioni di difesa personale.

Avv. Adele Morelli

scuola armieri

Scuola armaioli

Il TIMA è un corso facoltativo di durata triennale di IPSIA Beretta nato per unire il percorso scolastico alle richieste che offre il settore armiero in Valle Trompia.

Approfondisci
banchi di prova

Banchi di prova

Tutte le armi da fuoco dei Paesi aderenti alla CIP sono soggette a collaudo ed a certificazione tramite l'impressione dei Marchi dei Banchi di Prova dei rispettivi Paesi.

Approfondisci
Bando pubblico Work Up - percorsi formativi e tirocini per giovani

Bando pubblico Work Up - percorsi formativi e tirocini per giovani

Comunità Montana di Valletrompia, Civitas, Valli consorzio di Cooperative e Fondazione della Comuni…

Leggi la news